Tag

, , , , ,

“Dobbiamo abbandonare i tentacoli delle nostre false sicurezze e interrompere il mondo così come lo conosciamo. Sovvertire, lottare e danzare con tutte le nostre forze  per immaginare una vita al di là delle false comodità” (Eve Ensler). Non può esserci rivoluzione senza solidarietà2017-02-14 One Billion Rising.jpg

Ma tu lo sai cosa è ONE BILLION RISING?

E’, in poche parole, una campagna di sensibilizzazione lanciata del 2013 da Eve Ensler (l’autrice de “I monologhi della vagina), il punto di partenza fu la drammatica statistica per cui una donna su tre in tutto il pianeta sarà picchiata o violentata nel corso della propria vita e da li nacque questo (chiamiamolo cosi dai)  flash-mob mondiale con l’obiettivo di portare, il giorno di San Valentino, 1.000.000.000 (UN MILIARDO!) di persone in strada a ballare. ONE BILLION RISING è diventato un appuntamento annuale e quest’anno il tema è la SOLIDARIETA’:

“Non può esserci rivoluzione senza solidarietà. Non possiamo invocare un cambiamento nel sistema – cambiamento di mentalità, di cultura, di coscienza, dei valori, di volontà politiche – attraverso azioni individuali e isolate.  Solidarietà vuol dire connettersi in maniera radicale”.

ALLORA IL 14 FEBBRAIO VIENI ALLA FONTANA DELL’INCONTRO (VIA CAVOUR)

Alle 18.30 comincerà la danza ma non sarà importante saper ballare, l’importante sarà esserci.

Le Ventunesime chiedono solo due cose: che indossiate qualcosa di rosso (anche una sciarpa o un cappello vanno benissimo) e qualche cosa per fare luce (una torcia o il cellulare)

Ecco il tutorial per imparare i passi:

Advertisements