*Ma è Meraviglioso!!*

Tag

, , , ,

 

150812-havana-wifi-img_2237_f472ea6fc164c24632d9522cedb5fcab_nbcnews-ux-2880-1000.jpg

Nella piccola Gaspar, nel bel mezzo di Cuba, sulla strada fra Santa Clara e Camaguey, 7500 abitanti, quattro giovani hanno deciso di trasformare la loro cittadina in uno dei paesi più connessi del pianeta all’interno dello Stato meno collegato al mondo: lì non si naviga sfruttando internet, ma tramite le antenne. A costo zero

A  Gaspar  potrete incappare in dozzine di persone che si incontrano sotto strane antenne, illegali. Quei tralicci sono la risposta rurale di quattro ragazzi a Facebook.

ad aprile il partito comunista ha convocato i fondatori di Gaspar fornendogli istruzioni per ottenere i permessi legali alle antenne. “Hanno detto chiaramente che il nostro network è illegale, ma hanno aggiunto che non ci avrebbero fatto smontare le antenne”.

Fonte : http://www.repubblica.it/ambiente/2017/05/11/news/gaspar_la_risposta_rurale_a_facebook_di_una_piccola_cittadina_cubana-165186637/

LE BUONE RAGIONI PER ANDARE A LAVORARE IN BICI

Tag

, , , , , ,

Domenica prossima, 14 maggio, sarà la giornata nazionale della bicicletta e approfitto di questo per lasciare un messaggio a tutte quelle donne che come me hanno passato i 40, sono in sovrappeso, sempre stanche e sempre nervose.

Dopo un anno di Bicicletta, 13 km al giorno il tragitto casa lavoro e ritorno e dopo aver coinvolto tutta la famiglia in scampagnate nel week-end sono sempre sopra i 40 anni, sempre in sovrappeso ma sicuramente meno stressata e nervosa.

19-bicicletta-agatha-ruiz-de-la-prada

Guardate qui cosa succede al corpo di una donna dopo un anno di pedalate:

  1. Pedalare abbassa lo stress e diminuisce la depressione;
  2. In una donna in premenopausa e in sovrappeso un’ora di bicicletta più volte a settimana ha effetti dimagranti. Con un’andatura di 20 km/h è possibile bruciare fino a 500 calorie;
  3. Essendo uno sport di resistenza, rafforza gradualmente non solo il cuore ma anche la ventilazione polmonare. Più si pedala intensamente, più si allunga l’aspettativa di vita;
  4. La bicicletta tonifica e modella gambe, polpacci e glutei;
  5. A differenza della corsa non danneggia le articolazioni; il ciclismo è uno sport a basso impatto: non esercita pressioni sulle articolazioni delle gambe, molto indicato per chi ha problemi con le ginocchia;
  6. Diminuisce la sensazione di fatica e sviluppa dopamina. I livelli di energia di chi va in bici a ritmo moderato per almeno tre volte a settimana migliorano del 20%, mentre diminuisce l’affaticamento del 65%;
  7. Andare in bici mezz’ora per tre volte a settimana è un’attività in grado di ridurre sensibilmente la pressione del sangue e il colesterolo, due dei principali fattori di rischio cardiovascolare nelle donne.

Li trovo degli ottimi motivi per cominciare

Fonte: Vanity Fair Italia

(La Mia) Decrescita Infelice

Tag

, , , , , ,

Qualcheuntitled giorno fa ho letto di quella giornalista finanziaria inglese che per un anno si è privata tutto ciò che riteneva superfluo, dal caffè al bar all’abbonamento ai mezzi pubblici fino alle vacanze. Il risultato di un anno di rinunce ha portato a un risparmio di 23.000 dollari.

Siccome ultimamente la coperta a casa mia non è diventata solo corta ma è praticamente arrivata ad essere grande quanto un asciugamano da bidet, nelle  lunghe ricerche di sopravvivenza che faccio insieme al mio cervello ho provato a vedere di cosa mi posso disfare, anzi, mi devo. Poiché ormai il PIL dello Stato Libero di Capurso è in calo perenne e qualcosa la devo fare per invertire la tendenza se proprio non voglio dichiarare bancarotta e considerando che già vado a lavorare in bici e quindi risparmio 8,20€ a settimana di abbonamento ATM, su questo non posso fare di più.

In fin dei conti non sono una giornalista finanziaria ma mi occupo di analisi e gestione del credito, posso provare almeno a ragionarci e allora…

-Le vacanze- Diciamo pure che anche quest’anno, il terzo consecutivo, ce le possiamo scordare. Magari le passeremo in bici, magari potremmo organizzarci e studiare itinerari facilmente percorribili e raggiungibili e trovare alloggi a basso costo. Potremmo inventarci una vacanza veramente alternativa (dai sono ottimista).

-La colazione- Ecco, questa è una dipendenza patologica per me, cascasse il mondo la mattina devo andare a bere il caffè e mangiare la brioche al bar e lo faccio 365 giorni l’anno! Facendo i conti della serva sono circa 2€ al giorno che moltiplicato per 365 giorni fanno 730€ l’anno. Ma. E’ mezzo stipendio! Ok mi sono convinta, da oggi colazione a casa con pancake home made (costo di realizzazione bassissimo). Ma qui sopraggiunge un altro problema: le capsule “Dolce Gusto”. Anche questa roba qui crea dipendenza, ma se penso che una scatola da 16 capsule costa quasi 6€ e in casa mia dura al max ¾ giorni significa che ne acquistiamo più o meno 100 scatole l’anno che fanno 600€. Ok, convinta. Torniamo alla moka.

E adesso il tasto dolentissimo, le sigarette. Il proposito più difficile da attuare, smettere di fumare.Fumo un pacchetto di sigarette al giorno sano sano (si fa per dire), quindi in un anno spendo 1.800€ in tabacco e nicotina. Bisogna provare a fare di necessità virtù e anche se già mi vedo come una eroinomane stile TRAINSPOTTING in crisi d’astinenza da paura e mi vedo infilata dentro un cesso e poi a nuotare in un mare minato mi voglio impegnare. Per lo meno ci provo.

 Per il momento mi fermo quì, perché nonostante abbia recuperato virtualmente già più di 3.000€, al pensiero di dover rinunciare a caffè e sigarette mi è venuta la depressione.

A prestissimo.

 

ONE BILLION RISING A CORSICO GRAZIE A VENTUNESIMODONNA

Tag

, , , , ,

“Dobbiamo abbandonare i tentacoli delle nostre false sicurezze e interrompere il mondo così come lo conosciamo. Sovvertire, lottare e danzare con tutte le nostre forze  per immaginare una vita al di là delle false comodità” (Eve Ensler). Non può esserci rivoluzione senza solidarietà2017-02-14 One Billion Rising.jpg

Ma tu lo sai cosa è ONE BILLION RISING?

E’, in poche parole, una campagna di sensibilizzazione lanciata del 2013 da Eve Ensler (l’autrice de “I monologhi della vagina), il punto di partenza fu la drammatica statistica per cui una donna su tre in tutto il pianeta sarà picchiata o violentata nel corso della propria vita e da li nacque questo (chiamiamolo cosi dai)  flash-mob mondiale con l’obiettivo di portare, il giorno di San Valentino, 1.000.000.000 (UN MILIARDO!) di persone in strada a ballare. ONE BILLION RISING è diventato un appuntamento annuale e quest’anno il tema è la SOLIDARIETA’:

“Non può esserci rivoluzione senza solidarietà. Non possiamo invocare un cambiamento nel sistema – cambiamento di mentalità, di cultura, di coscienza, dei valori, di volontà politiche – attraverso azioni individuali e isolate.  Solidarietà vuol dire connettersi in maniera radicale”.

ALLORA IL 14 FEBBRAIO VIENI ALLA FONTANA DELL’INCONTRO (VIA CAVOUR)

Alle 18.30 comincerà la danza ma non sarà importante saper ballare, l’importante sarà esserci.

Le Ventunesime chiedono solo due cose: che indossiate qualcosa di rosso (anche una sciarpa o un cappello vanno benissimo) e qualche cosa per fare luce (una torcia o il cellulare)

Ecco il tutorial per imparare i passi:

27 GENNAIO – GIORNATA DELLA MEMORIA A CORSICO CON LA SCUOLA DI MUSICA A. POZZI E ANPI

Tag

, , , ,

MEMORIA_CMYK.jpgAnche quest’anno la Civica Scuola di Musica A. Pozzi presenta una riflessione musicale in occasione della Giornata della Memoria, in collaborazione con ANPI Corsico.

L’attenzione è rivolta alle figure degli intellettuali ebrei e non.. perché per loro, l’arresto, le percosse e la deportazione significarono non soltanto distruzione fisica, ma anche il crollo di tutti gli ideali di arte e cultura per cui avevano sempre combattuto.

Dai musicisti Guido Alberto Fano e Aldo Finzi alle testimonianze di Rita Levi Montalcini e Ludovico Belgioioso. Il Coro In..Canto presenterà tra l’altro, un’importante prima assoluta.. per il 500° anno dalla Fondazione del Ghetto di Venezia è stata aperta una nuova parte dell’archivio che ha portato alla luce un’ingente numero di partiture autografe di cui ne verranno eseguite in questa occasione alcune.

ECCO L’ALLEGATO 5 DEPOSITATO AL TAR DAGLI AVVOCATI DEL COMUNE

Ecco il documento coi numeri veri che l’avvocato del comune ha depositato al TAR. sarà anche costato lacrime e sangue (ma dipende dai punti di vista) ma aver ottenuto questi dati e metterli adisposizione di tutti. NON HA PREZZO

CGD Corsico

Vi invitiamo ad una attenta lettura dell’allegato 5 alla Memoria illustrativa per il comune di Corsico, depositata al TAR dagli avvocati difensori del sindaco (data 9 dicembre 2016).

Si tratta della situazione delle rette della mensa scolastica definita alla data del 3 ottobre 2016 (data 19 ottobre 2016). Buona lettura.

s0294516121316020-page-001s0294516121316020-page-002

View original post

CORSICO: IL GRAN CONCERTO DI NATALE E’ OFFERTO DALLA CIVICA SCUOLA DI MUSICA

Tag

, , , , , ,

Quest’anno il consueto Concerto Natalizio della Scuola di musica ANTONIA POZZI di Corsico si terrà presso la Chiesa SS Pietro e Paolo, nel CUORE della nostra città.

il 17 dicembre alle ore 21.00 siamo tutti invitati a partecipare e a gioire e a festeggiare la Natività con la musica della nostra più brillante istituzione, famosa in tutta Italia per la qualità dell’offerta formativa e per la bravura di docenti e allievi.

natale-in-civica

qui la locandina con tutti gli appuntamenti da non perdere assolutamente!!

Noi abbiamo SPERANZA

Tag

, , , ,

Oggi ho avuto una triste speranza.jpgnotizia: una associazione di volontariato della mia Corsico, LA SPERANZA ONLUS, è in difficoltà. purtroppo in questo ultimo anno le è stata preclusa la possibilità di promuovere eventi benefici sul territorio, una fonte importante di finanziamento. Certo perché per aiutare le 240 famiglie che assiste, circa 800 persone tra le quali tanti minori, ha bisogno di eventi di autofinanziamento.

Tutti gli anni in occasione del Natale vengono preparati dei pacchi spesa SPECIALI, un po’ più ricchi, i pacchi della festa insomma. ma questa volta forse non sarà possibile perché le scorte alimenta stanno finendo e in cassa è rimasto davvero poco.

ADESSO TOCCA A NOI!

RACCOGLIAMO TUTTI L’APPELLO DELLA PRESIDENTE, Pina Andrello e facciamo la nostra parte, con un pacco di zucchero, del caffè, un panettone, una bottiglia d’olio. Aiutiamo ad aiutare chi ha bisogno.facebook_1479217429933 (scrivete pure qui se avete bisogno maggiori dettagli e informazioni)

Qualora voleste potete contribuire anche con una donazione:

ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ONLUS “LA SPERANZA”

C.F. 97345040154

B.P.M.  Ag. Corsico  – P.zza della Pianta –

cc  n° 17942       ABI 05584         CAB 33030

IBAN: IT74R0558433030000000017942

 

 

La stampa Ad Ovest di Paperino obbedisce al principe Filippo

Tag

, , , , , , ,

unicorno-blu-22945889I GIORNALI LOCALI CI HANNO IGNORATO! LE PRESSIONI DEL PRINCIPE FILIPPO VALGONO PIU’ DEI DIRITTI DI UN DISABILE DISCRIMINATO.

Ecco, voi dovete saper che Ad Ovest di Paperino c’è un “bimbo unicorno”, un piccolo e bellissimo fanciullo autistico al quale il Sindaco Filippo Errante ha negato l’assistenza educativa alla materna Comunale, di fatto tutto quest’anno il piccolo unicorno è rimasto parcheggiato alla scuola dell’infanzia come un neonato che si lascia al nido a giocare su un tappeto, con il pannolone e senza mangiare a pranzo per mancanza della necessaria educazione all’autonomia personale.

Io che sono la sua mamma ho protestato tanto, sono scesa in piazza, ho fatto firmare petizioni, sono andata a parlare con il Dirigente, il Dott. Marco Papa, con l’Assessore, l’hair Stylist Antonio Saccinto e col Sindaco, IL TRAMVIERE SINDACALISTA UIL Filippo Errante stesso, nel suo ufficio, ma anche in consiglio comunale, davanti a consiglieri giunta e pubblico.

NIENTE!

Ho dovuto rivolgermi all’avvocato Livio Neri e intentare causa. Causa per DISCRIMINAZIONE!

Finalmente il Tribunale di Milano a emesso il decreto di assegnazione del Giudice, c’è la data, il 27 settembre prossimo e anche l’ora: le 09.15 a.m.

Ho chiesto ai giornali locali, “Il Giorno & Mi-Lorenteggio”, di rendere pubblica la cosa tramite un articolo. La discriminazione di un disabile da parte della pubblica amministrazione è un fatto grave secondo me, a prescindere che sia mio figlio o meno. Se Il comune di Corsico perderà la causa sarà costretto a pagare tanti soldi:

  • Danni non patrimoniali
  • Spese legali e processuali
  • Obbligo di pubblicità sulla stampa nazionale locale
  • Divieto di reiterare comportamenti analoghi in futuro (con ingenti investimenti in assistenza a spese del Comune)

Questi soldi saranno a carico di tutti i corsichesi, ai quali il comportamento (ripeto) discriminatorio e scellerato causerà un danno erariale che si tradurrà i soldi in meno per la comunità e tasse e servizi più alti e salati.

Sono quasi tre settimane, nessuno ha il coraggio di pubblicare la notizia… sono tutti asserviti al feudatario di questo paese, situato AD OVEST DI PAPERINO